La Cadillac ATS-V espande la gamma e accende la passione

Con il lancio della ATS-V 2016 Cadillac espande la fortunata gamma ATS, introducendo la prossima generazione delle V-Series, le versioni sportive del marchio.
Disponibile in versione berlina e coupé, il primo modello in assoluto della ATS-V verrà equipaggiato con il motore twin-turbo e una gamma completa di dispositivi studiati per migliorarne performance ed elementi di design. La vettura arriverà sul mercato europeo a inizio 2016 con un prezzo di ingresso, in l’Italia, di € 73.200 per la berlina e di € 75.900 per la coupé.

Dalla sua nascita nel 2004, la V-Series di Cadillac ha portato potenza e prestazioni nella propria gamma, accrescendo il valore del marchio nell’ambito delle vetture premium. Sfruttando i punti di forza della pluripremiata gamma ATS, la V-Series spicca per le impressionanti caratteristiche sportive rispetto a quella che è già una delle vetture più leggere e facilmente guidabili nel segmento delle medie premium. Il risultato è un’auto dalle altissime prestazioni premium; una vettura che esce dalla fabbrica con tutto quello che serve per affrontare la pista e allo stesso tempo per essere una raffinata vettura premium con la quale circolare su strada.

«La V-Series di Cadillac è il miglior esempio della crescita di contenuti nei prodotti Cadillac; è l’espressione più pura della passione che rappresenta il cuore di questo marchio», ha dichiarato Johan de Nysschen -Presidente Cadillac-.

La ATS-V arriverà sul mercato europeo a inizio 2016, con il primo motore biturbo di sempre su una V-Series. Con 470 cavalli (346 kW) e 603 Nm di coppia, la ATS-V ha uno dei motori sei cilindri più potenti del segmento che le consente di accelerare da 0 a 100 km/h in 3.9 secondi e di raggiungere una velocità massima di 304 km/h. Questo propulsore è abbinato a un cambio automatico a otto rapporti dotato di launch control e Performance Algorithm Shift.

A questo motore Twin Turbo Cadillac si abbinano un telaio profondamente rielaborato, sospensioni e gruppo motore trasmissione sviluppati per rendere la ATS-V una delle vetture premium ad alte prestazioni più agili, reattive e sicure sul mercato. Le principali tecnologie della vettura prevedono:
Freni Brembo ad alte prestazioni sviluppati per garantire resistenza, costanza e capacità di resistere alle sollecitazioni tipiche delle piste
Magnetic Ride Control di terza generazione, in grado di garantire una risposta degli ammortizzatori più veloce del 40%
Comandi del telaio integrati che assicurano prestazioni equilibrate su strada e su pista, con il sistema Performance Traction Management esclusivo per questa classe
Rigidezza strutturale aumentata del 25% per sostenere carichi più elevati in curva
Modalità di guida touring, sport e track selezionabili dal guidatore
Pneumatici Michelin Pilot Supersport che assicurano una eccellente durata
Pacchetto aerodinamico da pista per garantire una maggior deportanza
Design della carrozzeria funzionale al raffreddamento del motore e della trasmissione, oltre al raggiungimento delle massime prestazioni aerodinamiche
Abitacolo ergonomico, con sedili ad alte prestazioni, appositamente studiato intorno alle interfacce veicolo-guidatore, fondamentali per la guida sportiva.

«La ATS-V è la V-Series più piccola e leggera di sempre, in grado di diventare un tutt’uno con il guidatore, grazie alla sua eccezionale agilità e reattività», ha precisato David Leone -Cadillac Executive Chief Engineer-. «Si adatta alle preferenze del guidatore: ogni modalità di guida è stata sviluppata per garantire le prestazioni migliori in tutte le condizioni di guida, comprese quella in pista».

Il Performance Data Recorder, disponibile, a seconda del paese, a richiesta a bordo della ATS-V, consente di registrare video ad alta definizione delle esperienze di guida in pista o su strada, con dati in sovraimpressione che potranno poi essere condivisi sui social abilitati.

La prima V-Series dotata di twin turbo
Equipaggiata con una versione ancora più potente del Twin Turbo Cadillac 3.6L V-6, la ATS-V è la prima vettura con motore biturbo nella storia della gamma V-Series. Sono state studiate funzioni esclusive del Twin Turbo, specifiche per la versione ATS-V, che consentono di erogare potenza con più rapidità e mantenere questo livello più a lungo. Le caratteristiche principali includono:

Turbocompressori con turbine a bassa inerzia in lega di titanio-alluminio e wastegate ad azionamento a vuoto per una maggiore reattività nell’erogazione della coppia
Compressori abbinati per avere la massima efficienza ai massimi livelli di potenza e le migliori prestazioni possibili su pista
Sistema di raffreddamento a basso volume, in attesa di brevetto, che ottimizza l’efficienza e massimizza la pressione di sovralimentazione
Bielle leggere in titanio che riducono l’inerzia del gruppo rotante, in abbinamento a turbine con attacchi rapidi.

Il Twin Turbo Cadillac è dotato inoltre di sistema di lubrificazione ad alte prestazioni, progettato per mantenere un livello ottimale della pressione dell’olio e della ventilazione durante le manovre di guida soggette a elevate forze laterali come quelle che si affrontano nell’utilizzo in pista.

Una base più robusta e un’esperienza di guida pensata per la pista
La struttura della ATS si caratterizza per l’ottimizzazione delle masse ed è stata progettata per rispondere ad altissimi requisiti in termini di prestazioni. I miglioramenti sviluppati per la V-Series servono a sostenere carichi in curva e livelli di coppia che vanno significativamente al di là delle sollecitazioni a cui sono soggetti i modelli tradizionali non appartenenti alla V-Series.
I nuovi elementi sono:

  • Barra duomi esclusiva
  • Paratia rafforzata del pannello sottoporta
  • Barre posteriori più robuste tra culla e pannello sottoporta
  • Esclusivo pannello di taglio in alluminio davanti al telaio
  • Barre a V per il vano motore.

Il risultato è una rigidezza strutturale superiore del 25% rispetto ai modelli non appartenenti alla serie-V, che assicura una maggiore precisione e uno sterzo più reattivo e diretto.

«Sembra che la ATS-V sia stata realizzata partendo da billette di acciaio», ha sottolineato Tony Roma -ingegnere capo-. «Oltre a essere in grado di reggere le maggiori prestazioni di questa vettura, la struttura rafforzata garantisce sicurezza in chi guida, trasmettendo una sensazione di maggiore solidità e assicurando reazioni più precise e nette».

Grazie a una struttura della carrozzeria più robusta –oltre a dieci anni di esperienza nella produzione di modelli V-Series si aggiungano quelli derivanti dal programma corse della CTS-V–, gli ingegneri hanno impostato la ATS-V affinché i movimenti della stessa risultino controllati al meglio. Il tutto per un risultato di maggiore agilità della vettura e di una conservazione di eccellenti doti dinamiche.

«Siamo riusciti a ottenere prestazioni al vertice della classe sia in strada sia su pista, contraddistinte da equilibrio e raffinatezza» ha aggiunto Roma. «La vettura appena esce dalla fabbrica è già pronta ad affrontare i circuiti senza dovervi apportare alcuna speciale modifica».

Un elemento fondamentale delle prestazioni della vettura sono gli pneumatici Michelin Pilot Super Sport, sviluppati specificamente per la ATS-V. A caratterizzarli è il battistrada tri-compound che assicura eccellente aderenza nelle situazioni di guida sportiva, garantendo distintive caratteristiche dinamiche e una minore usura del battistrada stesso.

I modelli V-Series condividono lo stesso passo di 2.775 mm della ATS coupé e berlina, ma la carreggiata anteriore e posteriore è più larga. Questo aumenta l’aderenza, riduce i movimenti della carrozzeria nelle curve e rende lo sterzo più diretto.
Altri elementi che rendono la ATS-V un modello dalla doppia natura sono i seguenti:
La sospensione anteriore multi-link con montante MacPherson con doppio perno garantisce una risposta più rapida e un maggior controllo delle forze laterali. I nuovi bracci assicurano dinamica e maneggevolezza, le tradizionali boccole in elastomero sono sostituite da snodi sferici trasversali con tolleranza zero, molle con tarature più elevate e una barra stabilizzatrice più rigida che garantiscono una rigidezza torsionale superiore del 50%
Il servosterzo elettrico con assistenza variabile ZF Steering Systems Servotronic II, in abbinamento a un sistema più rigido, genera una sensazione di maggior precisione e un maggior riscontro per il guidatore
La sospensione posteriore Cadillac con cinque bracci riduce lo spostamento del centro di rollio e assicura un maggior controllo delle forze laterali, insieme a un’efficace geometria anti abbassamento che è abbinata alla sospensione anteriore e permette di controllare meglio il movimento della carrozzeria. Tra i componenti principali vi sono boccole più rigide, nuovi supporti per la culla, molle con taratura superiore e una barra stabilizzatrice più rigida
Il differenziale autobloccante di serie favorisce una trazione ottimale e permette di avere la massima accelerazione in uscita dalle curve
Alberi motore di dimensioni maggiori e una maggiore asimmetria a metà albero (albero più rigido lato guidatore) riducono i salti di potenza durante l’accelerazione
I freni Brembo ad alte prestazioni assicurano durata, costanza e sono in grado di affrontare le giornate in pista. Il sistema è composto da dischi anteriori da 370 mm con pinze a sei pistoni contrapposti e dischi posteriori da 339 mm con pinze a quattro pistoni.

La ATS-V monta inoltre il Magnetic Ride Control di terza generazione e il Performance Traction Management. Tra le cinque impostazioni tra le quali scegliere vi sono le uniche impostazioni del segmento che per stabilità e controllo della trazione possono definirsi da competizione.

Il Magnetic Ride Control “legge” la strada mille volte al secondo e invia i dati a unità riempite di fluido magnetoreologico in grado di controllare indipendentemente la regolazione dei quattro ammortizzatori. I miglioramenti apportati alla terza generazione del sistema permettono agli ammortizzatori di reagire con una rapidità superiore del 40%. A 50 km/, il Magnetic Ride Control di terza generazione calcola la quantità di resistenza ottimale per ogni centimetro di strada.

Estetica funzionale
Praticamente tutti i pannelli della carrozzeria della ATS-V sono unici; dai paraurti ai passaruote, dal cofano allo spoiler posteriore fino alle minigonne. Ogni componente è stato progettato per essere funzionale alle prestazioni della vettura.
«Ogni elemento del design ha una propria funzione», ha precisato Andrew Smith -executive director Cadillac Global Design-. «Contribuisce infatti a diminuire la portanza, a favorire il raffreddamento e a ridurre le masse».

Tra questi elementi esclusivi vale la pena evidenziare:
Il leggero cofano in fibra di carbonio dotato di bocchetta per l’estrazione dell’aria. Questo non si limita a fare uscire l’aria calda dal vano motore, ma aiuta a ridurre la portanza ad alta velocità incanalando l’aria aspirata attraverso il radiatore verso l’esterno e sopra il tetto della vettura, invece di lasciare che l’aria intrappolata esca sotto la carrozzeria
Gli esclusivi paraurti anteriori e posteriori garantiscono prestazioni aerodinamiche ottimali, con griglie più larghe nella zona anteriore per fare entrare quantità di aria superiori nel nuovo motore twin turbo. Anche la griglia dalle tipiche aperture è dotata di maglie più larghe per fare entrare più aria nel radiatore e negli scambiatori di calore multipli
Lo splitter anteriore migliora la maneggevolezza costringendo l’aria a spingere verso il basso la parte anteriore della vettura, invece di lasciarla scorrere sotto di essa, generando così un effetto di portanza
I passaruote più larghi accolgono cerchi anteriori da 18 x 9 pollici e cerchi posteriori da 18 x 9,5 pollici, sui quali sono montati pneumatici Michelin Pilot Super Sport
I cerchi in alluminio, esclusivi per la V-Series, sono costruiti con un processo di forgiatura con masse ridotte al minimo per ridurre le masse non sospese, incrementando l’agilità e assicurando una risposta più diretta ai comandi dello sterzo
Le minigonne e lo spoiler posteriore sono stati migliorati sotto l’aspetto aerodinamico.

I pacchetti opzionabili Carbon Fiber e Track aumentano ulteriormente prestazioni e ottimizzazione delle masse. Il pacchetto Carbon Fiber comprende uno splitter anteriore più aggressivo, una finitura specifica per la bocchetta sul cofano e il diffusore posteriore, oltre a estensioni sottoporta in materiale composito e uno spoiler posteriore più pronunciato nel colore della carrozzeria. Il pacchetto Track comprende gli stessi componenti del pacchetto Carbon Fiber con l’aggiunta del Performance Data Recorder e di una batteria leggera.

«La V-Series è il cuore emotivo del marchio Cadillac e il vertice della filosofia stilistica Art and Science», ha aggiunto Smith. «Ci troviamo davanti a una vettura che offre una sensazione di completezza, prestazioni elevate, perfetta integrazione di diverse tecnologie e lavorazioni artigianali di precisione. I componenti in fibra di carbonio a vista, per esempio, sono perfettamente allineati al centro per avere un aspetto più preciso e sartoriale».

I cerchi leggeri in alluminio forgiato e le pinze dei freni sono proposti in tre finiture per consentire una maggiore personalizzazione della propria ATS-V.

Abitacolo studiato per assicurare le massime prestazioni
La precisione ispirata al mondo delle corse è presente anche nell’abitacolo, dove il design e i rapporti tra i componenti principali sono stati studiati al fine di garantire la massima ergonomia per la guida sportiva.

«Con le prestazioni che la nuova ATS-V è in grado di fornire, l’abitacolo deve essere funzionale quanto gli altri sistemi della vettura», ha spiegato Smith. «Tutti i punti di contatto -volante, sedili, leva del cambio e pedali– sono stati studiati per rendere la guida sportiva diretta e intuitiva».

I nuovi sedili anteriori sportivi Recaro, con 16 regolazioni e disponibili a richiesta, sono il perno dell’esperienza di guida. Le consistenti e regolabili imbottiture tengono ben saldi guidatore e passeggero anteriore durante le curve più impegnative. L’estetica è comunque da auto di lusso, con finiture in pelle Mulan e inserti e schienali in microfibra scamosciata.

Il resto dell’abitacolo si caratterizza per i tipici elementi realizzati secondo il metodo artigianale Cadillac denominato “cut-and-sew”, con cuciture decorative e materiali autentici, tra cui la fibra di carbonio. Due sono i temi cromatici disponibili per l’abitacolo: Jet Black con elementi Jet Black e Light Platinum con elementi Jet Black.

La ATS-V monta anche una versione esclusiva dello schermo da 5,7 pollici con tre finestre nel cruscotto e grafica tipica delle V-Series. La vettura è dotata anche delle tecnologie di connettività più avanzate offerte da Cadillac:
CUE con connessione Bluetooth e riconoscimento della voce naturale
Apple CarPlay che consente, con un iPhone, di gestire chiamate, inviare e ricevere messaggi e ascoltare la musica direttamente sul touchscreen oppure tramite il sistema Siri
Sistema “Text-to-voice” in grado di convertire gli sms ricevuti in suoni e “leggerli” attraverso gli altoparlanti del sistema audio
Porta USB, ingresso aux e per scheda di memoria SD

Il Performance Data Recorder, disponibile a richiesta, viene comandato dallo schermo touch screen a colori del CUE e permette di rivedere le registrazioni sullo schermo a vettura ferma.

Condividi questo comunicato:

Post collegati

I Commenti sono chiusi