Jaguar: il film sulla Mille Miglia 2015

•Per guardare e condividere il film andare su youtube al link: https://www.youtube.com/watch?v=0bb8BrYxJvQ
•Per scaricare il film, su: http://newsroom.jaguarlandrover.com/en-in/jaguar/videos/

Dopo il grande successo alla Mille Miglia 2015, il Jaguar Heritage ha realizzato un film sulla competizione di quest’anno, per dare agli appassionati una visione più approfondita di quella che è stata definita come la “Corsa più bella del mondo”.

Nell’anno in cui Jaguar celebra il suo 80° anniversario, il team ufficiale Jaguar Heritage si è schierato alla partenza di Brescia con tre C-type, tre D-type, due XK120 e una XK140 guidate da volti noti del mondo delle competizioni motoristiche, della TV e della musica. Al seguito del corteo del Jaguar Heritage, c’era un gruppo di giornalisti ospiti alla guida della nuova Jaguar XE e dell’ultima generazione della sportiva F-TYPE.

Supportate da un esperto staff di tecnici del Jaguar Heritage, le nove Jaguar inscritte si sono ben comportate durante i quattro estenuanti giorni dell’evento. Guidate da personaggi del calibro del modello di fama mondiale David Gandy, della top model e presentatrice TV Jodie Kidd e del musicista Elliot Gleave, più noto con il nome di Example, il team Jaguar Heritage si è ben piazzato anche nella classifica delle gare di regolarità della Mille Miglia.

Ian Callum, Jaguar Design Director, che era alla guida di una D-type Ecurie Ecosse ha detto: É un grande privilegio far parte della storia di quella vettura, ora ancora di più avendo partecipato alla Mille Miglia. Quest’anno guidare è stato per me molto esaltante e divertente. Questo evento è fantastico perché ti fa comprendere appieno la vettura e mette esattamente in evidenza tutto ciò che il marchio Jaguar rappresenta.”

Lo chef televisivo e collezionista di auto James Martin, che ha guidato una D-type ufficiale del Jaguar Heritage affiancato dall’avventuriero Charley Boorman, ha detto dell’evento: “Alla fine ci si sente euforici ed è la sensazione più incredibile. Ho vinto l’agitazione e l’angoscia di non portare a termine la Mille Miglia e di non essere in grado di superare quella linea… Sono un contadino dello Yorkshire, ma avevo le lacrime agli occhi una volta arrivato al traguardo.”

Condividi questo comunicato:

Post collegati

I Commenti sono chiusi