I 649 CV della Cadillac CTS-V stabiliscono un nuovo benchmark

Con la nuova generazione della CTS-V, Cadillac presenta il modello più potente mai realizzato nei 112 anni di storia del marchio e l’ultima nata nella classe elitaria delle auto premium dalle prestazioni più elevate al mondo.
In arrivo in Europa a inizio 2016, con i suoi 649 CV (477 kW), una coppia di 855 Nm e una velocità massima di 320 km/h, la nuova CTS-V supera i modelli precedenti e guida l’espansione e la crescita di Cadillac. È la terza generazione dell’acclamata berlina sportiva premium, che ha lanciato l’elitaria V-Series un decennio fa e ha ridefinito il modello Cadillac per una nuova generazione di appassionati.

«La V-Series rappresenta il meglio del marchio Cadillac, l’apice del nostro design e delle nostre abilità tecniche», sottolinea Johan de Nysschen -presidente di Cadillac-. «La nuova CTS-V è l’esempio più affascinante dell’essenza dei prodotti Cadillac e della strategia del marchio. La nuova CTS-V si innalza nella stratosfera delle auto premium più belle».
Grazie ai numerosi aggiornamenti, la CTS-V riunisce essenzialmente due auto in una: una berlina premium con un comportamento su strada senza pari e un’auto sportiva di serie adatta alla pista. Il modello introduce un nuovo motore 6.2 V8 sovralimentato abbinato a un cambio automatico a otto rapporti e comandi al volante con funzione di launch control e Performance Algorithm Shifting (Sistema intelligente di riconoscimento modalità di guida).

Con questo motore all’avanguardia la nuova CTS-V è in grado di passare da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi.

A un design perfetto per la pista si aggiungono telaio e sospensioni che completano il gruppo motore sovralimentato, portando così le qualità, le performance e il controllo della CTS-V a livelli fino a ora sconosciuti e a un possibile utilizzo in pista senza bisogno di modifiche e di procedure speciali. Le principali tecnologie della vettura prevedono:
Cofano in fibra di carbonio di serie; prese d’aria, splitter anteriore, spoiler e diffusore posteriore in fibra di carbonio, quali optional, per una aerodinamica ancora migliore
Impianto frenante ad alte prestazioni Brembo, di serie, sviluppato per assicurare lunga durata, resistenza e possibilità di utilizzo nell’utilizzo su pista
Magnetic Ride Control di terza generazione che garantisce una risposta del 40 percento più veloce
Sistemi di controllo del telaio che assicurano prestazioni equilibrate sia nelle guida quotidiana sia in pista, con Performance Traction Management specifico per le competizioni
Rigidità strutturale aumentata del 25 percento per una maggiore maneggevolezza
Modalità selezionabili dal conducente in grado di calibrare in maniera elettronica le variabili di performance per le condizioni di guida turistiche, sportive e pistaiole
Pneumatici Michelin Pilot Super Sport con mescola a tre componenti che offrono un’aderenza eccezionale e una migliore resistenza all’usura
Interni con dettagli in microfibra scamosciata che sottolineano le alte prestazioni e finiture in fibra di carbonio opaco; sedili RECARO ad alte prestazioni, optional, per una guida più grintosa
Innovative tecnologie di sicurezza e parcheggio, compresi telecamera anteriore per controllare i marciapiedi (proteggendo così lo splitter anteriore); assistenza automatica al parcheggio per agevolare ingressi in verticale od orizzontale; sistema di avviso angolo cieco, sistema avviso di collisione, assistenza per il mantenimento della corsia di marcia e sistema di allerta traffico trasversale.

Inoltre il Performance Data Recorder della CTS-V, disponibile a seconda del paese, consente di registrare video ad alta definizione delle esperienze di guida in pista o su strada, con dati in sovraimpressione che potranno poi essere condivisi sui social abilitati.

Motore V8 sovralimentato ancora più potente
La forza che si sprigiona dalla nuova CTS-V nasce da un nuovissimo motore 6.2 V8 sovralimentato che genera più potenza in modo più efficiente rispetto al precedente modello. Il propulsore impiega un sovralimentatore 1.7 più efficace e compatto, combinandolo con l’iniezione diretta e l’Active Fuel Management (disattivazione dei cilindri).

Il cambio automatico a otto rapporti della CTS-V assicura cambi di marcia senza paragoni. Rapporti più corti tra le marce mantengono il motore nel regime ideale, assicurando una potenza senza pari e un’efficienza superiore.

Il nuovo cambio 8L90 assicura il pieno controllo manuale tramite i comandi al volante, mentre il Performance Algorithm Shifting consente cambi di marcia equivalenti a quelli dei cambi a doppia frizione/semiautomatici montati in molte berline premium, ma con l’uniformità di funzionamento e la precisione di un cambio automatico tradizionale con convertitore di coppia.

La struttura più robusta migliora il controllo dei movimenti della carrozzeria
La struttura della CTS è stata significativamente ottimizzata e studiata per rispondere a requisiti più severi in fatto di prestazioni, con miglioramenti appositamente apportati per la V-Series, sviluppati per sostenere maggiori carichi di lavoro.
Le ottimizzazioni migliorano la rigidità strutturale del 25 percento rispetto ai modelli non appartenenti alla Serie V, assicurando maneggevolezza, manovre più precise e una sensazione di maggiore sicurezza per una vettura che trasmette forza grazie alla sua eccezionale solidità.
«Grazie a una struttura della carrozzeria più robusta –oltre a dieci anni di esperienza nella produzione di modelli V-Series si aggiungano quelli derivanti dal programma corse della CTS-V–, gli ingegneri hanno impostato la ATS-V affinché i movimenti della stessa risultino controllati al meglio. Il tutto per un risultato di maggiore agilità della vettura e di una conservazione di eccellenti doti dinamiche», sostiene David Leone -Executive chief engineer Cadillac-. «Il risultato? Prestazioni eccellenti su strada e in pista, combinate a un lusso e un’eleganza senza pari».

Telaio e sospensioni perfetti per il circuito
La CTS-V condivide lo stesso passo di 2.910 mm con i modelli CTS non appartenenti alla Serie V, ma ha un’impronta anteriore e posteriore maggiore che ne migliorano l’aderenza, riducono i movimenti della carrozzeria e contribuiscono a manovre più precise.
Cerchi da diciannove pollici con pneumatici Michelin Pilot Super Sport, appositamente sviluppati, ottimizzano l’aderenza della CTS-V e consentono un’accelerazione laterale pari a quasi 1g.
I leggerissimi cerchi in alluminio (larghezza: 9,5 pollici per il lato anteriore e 10 pollici per quello posteriore) sono sviluppati attraverso una forgiatura a bassa massa che contribuisce a ridurre le masse non sospese, aumentando così l’agilità e la precisione.
Di fatto i cerchi sono del 45 percento più rigidi rispetto a quelli della CTS-V precedente, mentre gli pneumatici Michelin vantano una mescola a tre componenti che assicura un’eccellente aderenza in situazioni di guida ad alte prestazioni, offrendo al contempo straordinarie caratteristiche di marcia e una minore usura del battistrada.

La risposta rapida e un’esperienza di guida degna della pista sono inoltre garantite per questa CTS-V da:
Sospensioni anteriori multilink con doppio pivot del tipo MacPherson ottimizzate che assicurano una risposta più rapida e un controllo laterale migliore; in più incorporano boccole “idrauliche”. Le boccole elastomeriche tradizionali sono state sostituite da giunti sferici trasversali, molle a tasso superiore e una barra stabilizzatrice più rigida, per una rigidezza al rollio del 20 percento superiore
Sterzo elettrico Servotronic II (ZF Steering Systems) con servo assistenza variabile, con una rigidità superiore del 14 percento per una maggiore precisione e un miglior feedback
Sospensioni posteriori a cinque bracci Cadillac che vantano un minore disassamento degli assi di rotazione, un miglior controllo laterale e un’efficace geometria anti-beccheggio. Le sospensioni anteriori garantiscono un maggiore controllo dei movimenti della carrozzeria. Ulteriori componenti sono boccole più rigide, nuovi supporti di alloggiamento, molle a tasso superiore e una barra stabilizzatrice più rigida
Differenziale elettronico a slittamento limitato di serie che garantisce una trazione ottimale e la massima accelerazione in uscita dalle curve
Alberi cardanici più grandi e una maggiore asimmetria dei semiassi (albero lato conducente più rigido) che attenuano i saltellamenti in fase di accelerazione
Freni Brembo ad alte prestazioni in grado di assicurare durata, costanza e in grado di affrontare eventuali stress da pista. Il sistema è composto da due dischi anteriori da 390 mm con pinze a sei pistoni contrapposti e dischi posteriori da 365 mm con pinze a quattro pistoni.

La CTS-V prevede inoltre il Magnetic Ride Control di terza generazione e il Performance Traction Management. Quattro le modalità selezionabili dal conducente (Tour, Sport, Track e Snow) in grado di adattare elettronicamente la vettura alle varie condizioni di guida. Il Performance Traction Management viene offerto nella modalità Track e prevede cinque impostazioni di riduzione della coppia e intervento dei freni per la guida in pista.
Il Magnetic Ride Control “legge” la strada mille volte al secondo e invia i dati a unità riempite di fluido magnetoreologico in grado di controllare indipendentemente la regolazione dei quattro ammortizzatori. I miglioramenti apportati alla terza generazione del sistema permettono agli ammortizzatori di reagire con una rapidità superiore del 40%. A 50 km/ il Magnetic Ride Control di terza generazione calcola la quantità di resistenza ottimale per ogni centimetro di strada.

Estetica funzionale
Praticamente tutti i pannelli della carrozzeria della CTS-V sono unici; dai paraurti ai passaruote, dal cofano allo spoiler posteriore fino alle minigonne. Ogni componente è stato progettato per essere funzionale alle prestazioni della vettura.
Tra questi elementi esclusivi vale la pena evidenziare:
Il leggero cofano in fibra di carbonio dotato di bocchetta per l’estrazione dell’aria. Questo non si limita a fare uscire l’aria calda dal vano motore, ma aiuta a ridurre la portanza ad alta velocità incanalando l’aria aspirata attraverso il radiatore verso l’esterno e sopra il tetto della vettura invece di lasciare che l’aria intrappolata esca sotto la carrozzeria
Gli esclusivi paraurti anteriori e posteriori che garantiscono prestazioni aerodinamiche ottimali, con griglie più larghe nella zona anteriore per fare entrare quantità di aria superiori nel nuovo motore sovralimentato. Anche la griglia dalle tipiche aperture è dotata di maglie più larghe per fare entrare più aria nel radiatore e negli scambiatori di calore multipli
Lo splitter anteriore migliora la maneggevolezza costringendo l’aria a spingere verso il basso la parte anteriore della vettura, invece di lasciarla scorrere sotto di essa, generando così un effetto di portanza
I passaruote più larghi accolgono cerchi da 19 pollici e pneumatici Michelin Pilot Super Sport
Le minigonne e lo spoiler posteriore sono stati migliorati sotto l’aspetto aerodinamico
I cerchi in alluminio forgiato e le pinze dei freni sono proposti in tre finiture per consentire una maggiore personalizzazione della propria CTS-V.

Il pacchetto Carbon Fiber, quale optional, porta l’aerodinamica e l’ottimizzazione delle masse a livelli superiori. Il pacchetto Carbon Fiber comprende splitter anteriore, presa d’aria sul cofano, diffusore posteriore e spoiler più aggressivi.

«La V-Series è il cuore emotivo del marchio Cadillac e il vertice della filosofia stilistica Art and Science», sottolinea Andrew Smith -executive director Cadillac Global Design-. «La CTS-V offre una sensazione di completezza, prestazioni elevate, perfetta integrazione di diverse tecnologie e lavorazioni artigianali di precisione. I componenti in fibra di carbonio a vista, per esempio, sono perfettamente allineati al centro per avere un aspetto più preciso e sartoriale».

Abitacolo messo a punto con l’obiettivo della performance
La doppia finalità della CTS-V è evidente anche all’interno, dove il design e il rapporto tra i componenti principali si concentrano esplicitamente sull’ergonomia legata alle prestazioni.

«Con le prestazioni che la nuova CTS-V è in grado di fornire, l’abitacolo deve essere funzionale quanto gli altri sistemi della vettura», ha spiegato Smith. «Tutti i punti di contatto -volante, sedili, leva del cambio e pedali– sono stati studiati per rendere la guida sportiva diretta e intuitiva».

La CTS-V offre di serie sedili anteriori riscaldabili e ventilati con 20 regolazioni con rivestimento in pelle semi-anilina e inserti/schienali in microfibra scamosciata. I sedili anteriori Performance Recaro, opzionali, tengono ben saldi guidatore e passeggero anteriore durante le curve più impegnative. L’estetica è comunque da auto di lusso, con finiture in pelle Mulan e inserti e schienali in microfibra scamosciata.

La CTS-V monta anche una versione esclusiva dello schermo da 12,3 pollici con grafica tipica delle V-Series e Head-Up Display a colori riconfigurabile. La vettura è dotata anche delle tecnologie di connettività più avanzate offerte da Cadillac:
CUE con connessione Bluetooth e riconoscimento della voce naturale
Navigatore con sistema audio Bose Surround
Siri Eyes Free e funzione Text-to-voice in grado di convertire gli sms ricevuti in suoni e “leggerli” attraverso gli altoparlanti del sistema audio
Apple CarPlay che consente, con un iPhone, di gestire chiamate, inviare e ricevere messaggi e ascoltare la musica direttamente sul touch screen oppure tramite il sistema Siri
Dispositivo di ricarica senza fili per le batterie dei telefoni cellulari

Il Performance Data Recorder viene comandato dallo schermo touch screen a colori del CUE e permette di rivedere le registrazioni sullo schermo a vettura ferma.

Condividi questo comunicato:

Post collegati

I Commenti sono chiusi