Audi A4: nuove dotazioni di serie e affinamenti per il 2.0 TFSI

Debutta nella gamma Audi A4 il rinnovato propulsore 45 TFSI da 245 CV con tecnologia mild-hybrid. Alla dotazione di serie ancora più completa si accompagna l’arricchimento del pacchetto Business. Audi A4 Avant chiude il 2018 confermandosi per il terzo anno consecutivo leader tra le station wagon premium.

Audi A4 viene ulteriormente rafforzata dall’ingresso in gamma del rinnovato propulsore 45 TFSI. Il 4 cilindri in linea 16V di 1.984 cc a iniezione diretta della benzina, sovralimentato mediante turbocompressore, eroga 245 CV e 370 Nm di coppia. Abbinato alla trasmissione a doppia frizione S tronic a 7 rapporti, permette ad A4 di scattare da 0 a 100 km/h in 6,3 secondi (5,8 secondi optando per la trazione quattro) e di raggiungere una velocità massima di 250 km/h a fronte di consumi nel ciclo combinato nell’ordine dei 6,3/6,4 litri ogni 100 chilometri con emissioni di CO2 di 144/146 grammi/chilometro (secondo lo standard NEDC correlato). A4 Avant 45 TFSI accelera da 0 a 100 km/h in 6,5 secondi (6 secondi nella variante quattro) con consumi nel ciclo combinato di 6,4 litri/100 km ed emissioni di 145/147 g/km di CO2. Valori, questi ultimi, cui concorre l’adozione del filtro antiparticolato.

Contribuiscono alla riduzione dei consumi e delle emissioni la tecnologia mild-hybrid a 12 Volt e la disponibilità della trazione integrale quattro ultra. Nel primo caso, il sistema “ibrido leggero” si avvale di una rete di bordo a 12 Volt e di un alternatore-starter azionato a cinghia, cuore della tecnologia MHEV, che consente sia l’ottimizzazione della funzione start/stop sia lo spegnimento e la riaccensione del motore in fase di veleggio a qualsiasi velocità. Il sistema, che porta in dote l’omologazione ibrida dell’auto, permette di utilizzare l’energia cinetica in fase di recupero e impiegarla per ricaricare la batteria dello starter. Altrettanto efficiente la trazione quattro con tecnologia ultra. La ripartizione della coppia al retrotreno avviene solo quando necessario. In termini di motricità e comportamento dinamico non viene rilevata alcuna differenza rispetto ai sistemi permanenti.

Alle novità di motore, la famiglia A4 affianca una firma luminosa hi-tech. Sin dall’allestimento d’ingresso, Audi A4, Audi A4 Avant e Audi A4 allroad quattro si avvalgono ora di proiettori a LED e gruppi ottici posteriori a LED di serie: dotazioni di pregio solitamente riservate al primo equipaggiamento dei modelli di segmento superiore. Un plus tecnico che porta in dote anabbaglianti, abbaglianti adattivi, luci diurne, indicatori di direzione (posteriori dinamici), luci di svolta e “all-weather lights” con funzione antiabbagliamento in tecnica a diodi. Non meno rilevante l’arricchimento del pacchetto Business, forte della navigazione, del sistema di ausilio al parcheggio plus, del cruise control, del poggiabraccia anteriore comfort, del climatizzatore automatico comfort a tre zone e, nel caso delle versioni TDI, del serbatoio da 24 litri per l’AdBlue e da 54 litri per il carburante.

Orientato alla funzionalità e al comfort, il pacchetto Business prevede ora anche il raffinato sistema d’informazioni per il conducente con display a colori da 7 pollici ad alta risoluzione per la visualizzazione del tachimetro, dell’ora, del computer di bordo, della temperatura esterna, delle stazioni radio (con relativa lista) o del brano musicale in ascolto, del menu telefono, delle informazioni di navigazione (qualora disponibile), delle istruzioni relative ai sistemi di assistenza alla guida e dei suggerimenti per il cambio marcia.

Oltre che con il rinnovato propulsore 45 TFSI da 245 CV, Audi A4 e A4 Avant sono offerte, lato benzina, con i propulsori 35 TFSI da 150 CV e 40 TFSI da 190 CV. Motori che condividono l’architettura a 4 cilindri in linea, la cilindrata di 2 litri e l’omologazione ibrida grazie alla tecnologia mild-hybrid a 12 Volt. Tutte le unità lavorano in abbinamento al cambio manuale a 6 marce o alla trasmissione a doppia frizione S tronic a 7 rapporti, fatta eccezione per la top di gamma 45 TFSI, proposta esclusivamente con il cambio automatico.

La gamma Diesel di Audi A4 e A4 Avant è caratterizzata dalla trasmissione automatica S tronic di serie per tutte le motorizzazioni. Al propulsore entry level 30 TDI da 122 CV si affiancano i quattro cilindri common rail di 2 litri 35 TDI da 150 CV e 40 TDI da 190 CV, quest’ultimo disponibile anche con la trazione integrale quattro. Top di gamma il 6 cilindri a V di 3 litri 45 TDI da 218 CV, proposto esclusivamente nella configurazione quattro. Audi A4 allroad quattro, infine, è proposta con due motorizzazioni: 45 TFSI quattro S tronic da 252 CV e 40 TDI quattro S tronic da 190 CV.

Prezzi, per Audi A4, da 36.050 euro (35 TFSI) e da 36.650 euro (30 TDI S tronic). Il listino di A4 Avant, a parità di motorizzazioni, parte rispettivamente da 37.650 e 38.250 euro. Le varianti 45 TFSI S tronic sono proposte a partire da 47.450 euro (50.050 euro per la versione quattro) nel caso della berlina, 49.050 euro (51.650 euro per la quattro) nel caso della Avant. A4 allroad quattro è offerta a partire da 49.700 euro (40 TDI quattro S tronic) o 53.650 euro (45 TFSI quattro S tronic).

La famiglia A4 chiude il 2018 con 8.843 immatricolazioni. Dal lancio della prima generazione, avvenuto nel 1994, sono state immatricolate complessivamente in Italia 422.271 Audi A4. La parte del leone è riservata alla Avant, introdotta nel 1995, che nel 2018 ha raggiunto il 90% di mix sul totale immatricolato. Negli ultimi tre anni, A4 Avant si conferma la famigliare premium più amata dagli Italiani. Particolarmente apprezzate la trazione integrale quattro, nel 2018 scelta da un Cliente su tre, e la trasmissione automatica, in dotazione al 91% dei veicoli.

Condividi questo comunicato:

Post collegati

I Commenti sono chiusi